Logo-AVFM.png Sharing knowledge free of feminist indoctrination. Logo-J4MB.png
L'antitesi alla cultura femminista delle vittime e all'ideologia dell'odio.
Questo wiki è in preparazione: Che si desidera modificare?
Clicca qui per unirsi a noi!
</span>

Femminismo

Da WikiMANNia.

Pagina principaleDonne → Femminismo


Pagina principaleIdeologia → Femminismo


Totalitarismo: comunismo, nazismo, femminismo

Femminismo (dal francese féminisme, dalla radice latina femina = donna, femmina) è un termine collettivo per concetti eterogenei che si concentrano sui diritti e sul miglioramento delle donne. Il termine femminismo comprende numerose correnti, a volte contraddittorie:

  1. Il femminismo è un network senza scrupoli di donne narcisistiche e uomini sottomessi. E' il veicolo di tratti tipicamente femminili negativi come manovre evasive, scuse, false accuse, bugie, distorsioni, distrazioni, destituzione della colpa o un so-tutto-io, con l'obiettivo di svalutare la mascolinità e di giustificare e rafforzare l'irresponsabilità delle donne privilegiando le donne. Il femminismo è la canonizzazione dell'egoismo femminile!
  2. Il femminismo è un movimento politico e sociale che, sulla base dei bisogni e degli interessi delle donne, vuole cambiare radicalmente le società a loro favore. Il pretesto più importante per questi cambiamenti è l'Illuminismo con la sua richiesta di uguaglianza di tutte le persone. A partire da questo principio, il femminismo è impegnato nel cambiamento di una moltitudine di norme di convivenza sociale e privata, di pensiero generale e della rispettiva cultura. Il mezzo più importante per realizzare questi cambiamenti è il discredito del patriarcato come struttura sociale epocale, esclusivamente esplorativa, distruttiva e criminale. Questa visione è particolarmente apprezzata dai circoli marxisti.
  3. Il femminismo è l'esistenza o lo sviluppo di caratteristiche sessuali femminili negli esseri maschili nel mondo animale e umano. (med.-biolog.)
  4. Il femminismo è un'ideologia[1] che serve alla preferenza delle donne, allo sfruttamento degli uomini e alla distruzione delle famiglie. Per raggiungere questi obiettivi si coltiva una particolare cultura del lamento e del sacrificio. Il femminismo è spesso accompagnato da sessismo e misandria.